“Elettrico o non elettrico? Questo è il problema!”

Da anni ti chiedi se lo spazzolino elettrico fa per te? O magari sei un fan accanito dello strumento e non lo cambieresti per nulla al mondo? In ogni caso, abbiamo pensato di fermarci un attimo per spiegare una volta per tutte cos’è lo spazzolino elettrico, quali sono le principali differenze da quello manuale e quali sono i suoi pro e i suoi contro.
Ci teniamo però a fare una doverosa premessa: una perfetta igiene orale, un sorriso smagliante e una bocca sana sono il risultato di una routine impeccabile. Ti raccomandiamo quindi di dedicare sempre il tempo minimo necessario affinché la pulizia sia efficace: spazzola per due, tre minuti, compiendo sempre i movimenti più adatti ad eliminare la placca sulla tua arcata dentale. Insieme alla routine di igiene casalinga ti raccomandiamo di prenotare almeno due volte all’anno una visita dal tuo igienista dentale di fiducia ( https://bit.ly/2FNmqzg ), per rimuovere il tartaro che nessuno spazzolino sarà in grado di toglierti!
Ma tornando allo spazzolino elettrico, è davvero più efficace di quello manuale? La verità è che gli spazzolini elettrici prodotti oggi sono sicuramente più rapidi nel rimuovere la placca rispetto a quelli manuali. La particolare forma tonda della testina, infatti, ti permette di raggiungere ogni punto del dente e grazie alle sue oscillazioni (con una frequenza che varia tra le 5 mila e le 30 mila pulsazioni sul dente) il lavoro di rimozione risulta più semplice e veloce. Naturalmente la differenza della frequenza di oscillazioni dipende dal prezzo dello spazzolino elettrico scelto, una variabile da tenere bene in conto quando lo si sceglie per la prima volta, insieme, ad esempio, al costo delle testine di ricambio.
Benchè più veloce nella rimozione rimane assolutamente necessario che lo spazzolamento duri minimo due minuti: alcuni spazzolini elettrici di ultima generazione hanno addirittura un timer che ti agevolano avvisandoti quando hai raggiunto il tempo minimo.
Quali sono i contro rispetto a uno spazzolino manuale allora? Anzitutto il prezzo: al di là della spesa iniziale, ricorda che le testine vanno cambiate almeno ogni tre mesi. In secondo luogo le vibrazioni della testina in uno spazzolino elettrico potrebbe risultare leggermente fastidiose per chi soffre di ipersensibilità all’arcata dentale.
A questo punto, non ti rimane che provare, sperimentare e scoprire quale delle due soluzioni sia la migliore per le tue abitudini e i tuoi gusti. L’unica certezza è che nessuno potrà consigliarti meglio dei tuoi dentisti di fiducia!